sabato 19 gennaio 2008

A2 o A3?

Sono alto 1,78 e il mio peso forma è di 68kg e il mio personale in maratona è di 3h'05 (Padova 2005).
Ho corso le ultime tre maratone con scarpe A2 (Asics Speedstar) mentre in allenamento, sia su strada che su sterrato, uso esclusivamente scarpe A3 (attualmente Nike Air Pegasus).
Analizzando le cause del notevole calo avuto nella seconda parte delle ultime due 42 corse (allenamento - condizioni ambientali - ...) non avevo mai pensato di dare la colpa alle scarpe. Per questo ho deciso di provare a correre il 13 aprile a Torino con una scarpa A3: forse la sensazione di leggerezza e velocità che danno le A2 nella prima parte di gara si paga poi nel finale quando si fa sentire la stanchezza muscolare. Suggerimenti?

10 commenti:

Cristian ha detto...

Sono daccordo con te, pure io a Firenze 2007 ho corso con A2 e nella seconda parte ho pagato più del dovuto forse proprio per il motivo che hai suggerito,io ho 3h 01' in Maratona ma ho appena preso un paio di A3 per poi correre Padova ad Aprile e vedremo come andrà, alla faccia di chi sostiene che dalle 3h 10' bisognerebbe usare A2.

Nick.12 ha detto...

Ciao, come sono le scarpe A2 (Asics Speedstar) volevo acquistarle ma avevo paura che fossero troppo leggere.
Le 3 Maratone effettuate, le ho fatte con A3 Asics Nimbus 7 e 9 e mi sono sempre trovato bene, ma il calo muscolare nella seconda mezza ce l'ho avuto sempre anch'io. Anch'io sono alto 1.78 e peso 67-68-69 Kg. Ciao Nick

Elis ha detto...

Ciao Albert
seppur non possa paragonare la mia preparazione e soprattutto i risultati con i tuoi ti dico comunque la mia.
Ho corso per la prima volta con A2 (mizuno wave areo)alla maratona di padova l'anno scorso che ho chiuso in 3.50 (peggio che a Firenze 2006 dove avevo corso con le mie scarpe d'allenamento, A4). Poi ho corso alcune mezze e mi sono sempre trovata bene (vedi Egna 2007, 1.40). MA a novembre alla mezza di Frangarto ho dato un po' colpa alle povere mizuno che ho ritenuto vagamente responsabili dell'infortunio che poi non mi ha permesso di correre Firenze! credo che proprio per il fatto di essere più leggere si logorino prima... Leggenda podistica?
ciao Albert. elis

franchino ha detto...

Non è affatto una leggenda che le A2 si consumino prima. Dal resto pesando qualcosina in meno si intuisce che hanno una struttura meno protettiva e resistente. Io per esempio le Miz Aero le ho usate in gara per quasi 400 km prima di sentirle "scariche".

Furio ha detto...

Io ODIO le Speedstar, le ho avute(peso più di te), per me son troppo secche.
Potresti provare per le gare o delle A2 più pesanti(fino a 295gr...io sto usando delle mizuno elixir) al limite della categoria o delle a3 leggere(fino a 315gr)..ad esempio ci sono molte mizuno con queste caratteristiche, pace se si consumano un po' velocemente, a patto che vengano usate solo in gara..

Giulyrun ha detto...

Complimenti per il personale. A Padova nel 2005 hai trovato condizioni ideali - se non erro piovigginava verso la fine -. Per le scarpe, anche se sono più lento di te, ma però più leggero (sotto i 60) io uso sempre A2 o PegasusTC oppure Skilon. Con le PegasusTC ho fatto la 50Km di Romagna.

margantonio ha detto...

riguardo al fatto che le A2 reggano meno km rispetto alle A3 non ci sono dubbi, invece la giustificazione di un cedimento nella seconda parte di maratona con l'utilizzo di scarpe leggere la vedo improbabile.
intorno ai tempi delle 3 ore penso che siano appena il 50% dei podisti che riescano a non calare nella seconda parte ed in genere sono quelli più esperti che sanno gestirsi meglio, inoltre molto spesso nella psicologia di chi corre intorno alle 3 c'è l'idea di tentare per vedere se la giornata è quella buona, se le condizioni atmosferiche sono ideali ancora di più.
nella mia esperienza (tantissime maratone corse quasi tutte con A2) non riuscirei mai a trovare giustificazione dei cali della seconda parte con le scarpe...
d'altronde ho corso anche diverse maratone in progressione...in questo caso sarebbe un merito solo delle A2?
questo è il mio semplice contributo...

Giulyrun ha detto...

A metà cambia scarpa - un pit stop e via -
Scherzi a parte non penso che i problemi di affaticamento siamo legati alle scarpe. Io preferisco A2 ma sono 58 kg però più lento. Ad ognuno le sue!!!

Anonimo ha detto...

Che modello di scarpe mi consigliereste:
sono alta 1,68 peso 49,00 Kg
Non ho notato nelle mie scarpe vecchie segni di usura nè da pronatore nè da supinatore.
Corro generalmente su asfalto 1h 20' al giorno.
Grazie.

albert ha detto...

@anonimo
difficile consigliare un paio di scarpe - sono molte le variabili in gioco: forma del piede, velocità, distanza, ... adesso corro su strada solo per qualche allenamento ma credo che le A3 siano la scelta giusta se non ci sono particolari problemi di pronazione - andrei sulle A2 solo in gara (mezze maratone sotto le 1h20 e maratone sotto le 3h) e solo per atleti leggeri