domenica 10 febbraio 2008

Maratonina Giulietta e Romeo

Bella giornata, bella gara, ottimo risultato!

La prima edizione della mezza maratona Giulietta&Romeo è stata ripagata da un'ottima risposta di partecipanti (2000, con iscrizioni già chiuse la settimana prima della gara) che la mattina del 10 febbraio si sono dati appuntamento presso la caserma Duca di Verona, sede di partenza e arrivo e valida base logistica per una gara di questa portata. Una sole splendido e una temperatura ideale (6° in partenza e 9° all'arrivo) hanno accompagnato i concorrenti per il percorso che si snodava prima nella periferia est della città per poi tuffarsi nel centro storico di Verona toccando i punti più caratteristici: l'Arena, la basilica di S. Zeno, ponte Scaligero, Castelvecchio, piazza delle Erbe. Il percorso è sempre leggermente ondulato ma non troppo nervoso e quindi piacevole. Solo qualche tratto di selciato in centro rende la corsa un po' difficoltosa.

Ero partito poco convinto di fare una bella gara, le sensazioni dei giorni scorsi non erano proprio le migliori... Per questo ho fatto solo un leggero riscaldamento e qualche minuto di stretching. Dopo il primo chilometro (corso a ritmo molto lento a causa dell'ingorgo creatosi nelle stradine strette della caserma) le gambe mi hanno mandato segnali più che buoni: sono riuscito a tenere un ritmo costante tra i 4'00 e i 4'05/km (vedi tabella) e ho portato a casa un tempo di 1h26'34 (real time), per me molto buono dato che siamo anche a inizio stagione.
C'è da dire poi che non capita tutti i giorni di superare il campione olimpico Gelindo Bordin al decimo km di una mezza e rifilargli quasi 5' all'arrivo... :-)))

Come sempre, la gara è stata la scusa per "overcompensare" a base di risotto, polenta, fegato (ben bagnati) in una trattoria tipica veronese con l'Eli e gli amici Alberto, Elisabetta (vai che è solo la prima di una grande stagione!), Giulia e Michele.

Un plauso agli organizzatori e alla caserma Duca che ha ospitato la zona di partenza e arrivo che sono riusciti a proporre una prima edizione senza particolari intoppi; forse per il prossimo anno va spostata la partenza per evitare il rallentamento iniziale, ma un afflusso così alto di persone magari non era stato previsto.

L'unica nota di demerito va a qualche automobilista che, vistosi intrappolato nel traffico causato dal passaggio dei corridori, ha pensato bene di "incitarli" prima a colpi di clacson per poi passare a insulti veri e propri. D'altra parte dobbiamo avere solo compassione di questi poveretti intrappolati nelle loro lussuose gabbie su due ruote in una domenica di splendido sole quasi primaverile. Non si preoccupino più di tanto, per i rimanenti 364 giorni e 22 ore la strada tornerà loro...





7 commenti:

Eli ha detto...

Sei stato veramente super!!! Complimenti al mio superatleta, ti aspetta una stagione con i fiocchi! ciao ciao Eli

Cristian ha detto...

Complimenti bella gara...

Elis ha detto...

GRANDE ALBERT! Bravo!
un vero mito a superare Bordin.. eh! eh!
Devo dire che oggi sono stata soddisfatta anch'io: pensavo di chiudere con tempo ben peggiore cosiderato lo scarso allenamento e i mesi di fermo dopo Firenze. E forse proprio la "spensieratezza" mentale mi ha permesso di tenere un ritmo costante, fiato e gambe mai in affanno per i 21 km.
Concordo con la bellezza del percorso, giornata e temperature ideali! Peccato per gli automobilisti...
Un buon inizio per tutti! ciao, elis

Micio1970 ha detto...

Complimenti! Speriamo che sia un buon segno anche per me visto che usiamo lo stesso metodo (First) di allenamento ...

Giulyrun ha detto...

Se hai superato Bordin puoi andare a PECHINO.
Scherzi a parte ottima prestazione.

Furio ha detto...

Bravo Albert! Gli hai fatto il gestaccio dell'ombrello a Gelindo?
O gli hai urlato:"MAI primo!"?
;)

Nick.12 ha detto...

Io ero presente ma come spettatore, ancora male al ginocchio e alla schiena.
Mio fratello in scioltezza ha fatto 1.30, bella giornata.
Ciao Nick