lunedì 23 febbraio 2009

delirio serale

Lunedì, metà pomeriggio.
"Stasera torno a casa presto, mi cambio e via per un medio collinare, 20km fatti bene prima di cena".

Lunedì, tardo pomeriggio.
"Azz... niente da fare, devo fermarmi in ufficio, addio al medio, sarà per una decina di km in pianura...".

Poco dopo.
SMS: "Stasera che ne dici di una pizza con i miei?"
"(AZZ...) Ma certo amore, no problem non ho impegni..."

Qualche ora dopo.
La diavola condita con un bel po' di olio piccante va giù che è un piacere, la media rossa le da una mano egregiamente... Si, forse è proprio la media rossa che mi fa balenare strane idee, forse mi fa tornare alla mente il libro di Trabucchi appena finito ieri sera... resilienza...

Qualche ora e qualche minuto dopo.
Senza nemmeno accorgermene sono in strada, 0°, ipervestito e con l'ipod che mi spinge con uno strano mix fatto di REM, AbbA, Battiato e Ed Vedder... L'altro mix sta lavorando nel mio stomaco, la diavola abbinata al freddo si sta trasformando in qualcosa di vivo che non ne vuole sapere di addormentarsi... I primi due chilometri di pianura snebbiano gli effetti della rossa, inizia la salita, le gambe stanno bene, il fisico risponde altrettanto. In qualche decina di minuti sono in collina, le luci della città già addormentata si fondono con la colonna sonora che mi accompagna...

Certe volte basta proprio poco per stare bene...

5 commenti:

Mathias ha detto...

sei andato a correre a che ora albe..mezzanotte?mitico..ti voglio imitaree

eli ha detto...

Bravo il mio amore!! Trooooppo forte!!!

Nick.12 ha detto...

Incredibile, niente e nessuno ti può fermare, nemmeno la diavolaaaaaaaaa con la rossaaaaaaaaaa
Ciao Nick

Alvin ha detto...

Spettacolo...noi runner ce la godiamo con poco, strada, a chi piace l'hipod, aria nei polmoni e tutto il resto è noia!

Marco ha detto...

........ormai sei rovinato : )
RESILIENZA ad oltranza!
Ciao Marco