martedì 26 febbraio 2013

6 ore di Pastrengo

La mattina di domenica quando alle 5.30 è suonata la sveglia e guardando dalla finestra ho visto che stava nevicando il 99% di me mi ha urlato a gran voce: "stai a casa, torna a dormire!" L'1% ha fatto colazione, si è preparato e seguito da moglie e figlia (sante!) alle 6.30 era in auto diretto a Verona.
Fino a Rovereto neve fitta, poi acqua e ad Affi acqua e vento. Arrivato al forte di Pastrengo, punto di raduno, partenza e arrivo fortunatamente mi sono reso conto che non ero l'unico, anzi gli organizzatori e i partecipanti si muovevano già allegri e disinvolti come stesse splendendo il sole, questo è il popolo del trail... Alle 8.45 puntuali eravamo più di cento alla partenza di questa prima edizione della 6 ore di Pastrengo, una gara che si sviluppava su un circuito di 6,4km con circa 200mD+ su strade sterrate, sentieri e pochissimo asfalto: proprio un bel percorso, vario, divertente e non troppo cattivo. Alla partenza qualche big, uno su tutti Ivan Cudin re delle ultradistanze. La formula mi è piaciuta molto, ideale la data, un ottimo allenamento per testare a inizio stagione lo stato di forma con la comodità del ristoro e del cambio abiti ogni giro. Mi ritengo soddisfatto anche del risultato, ho percorso 7 giri, circa 44km in 5h35', cominciando a testare la regolarità di corsa in vista della lunga stagione che culminerà a fine agosto all'UTMB. Avrei avuto energie e tempo anche per un altro giro ma ho preferito non esagerare e chiudere ancora fresco. L'organizzazione perfetta, molto simpatici i Verona Trail Runners, sempre presenti sul percorso e sempre pronti a incitare tutti. Bello è stato anche confrontarsi con i big che verso il 5° giro hanno cominciato a doppiarmi, occasione unica per capire come corrono e provare per qualche metro a tenere il loro ritmo.
Gara quindi da consigliare, anche per chi vuole cominciare a provare le lunghe distanze nella massima sicurezza!


Nessun commento: